Log in

Ops! Per usare il Centro di Lettura devi prima effettuare il log in!

Password dimenticata?

Non hai un account? Registrati

Registrazione

Sei un essere umano?

Hai già un account? Log in

Cerca nel sito…

Reset

Riflettendo sul codice di deontologia medica Giuseppe Gristina, medico anestesista rianimatore, parte dal presupposto che la deontologia dovrebbe essere espressione di una medicina aderente alla complessità del mondo moderno e quindi uno strumento al servizio non solo dei medici ma anche della società e delle istituzioni. Per perseguire questo obiettivo la revisione del codice non potrà non affrontare le tre questioni fondamentali su cui si articola, ormai da anni, la crisi della professione medica, meglio conosciuta come “questione medica”.

In primo luogo, lo sviluppo scientifico e tecnologico con le sue incessanti sfide quali, ad esempio, l’utilizzo dell’intelligenza artificiale, la ancora non completa adesione ai criteri dell’evidence-based medicine da parte di molti medici mentre aumenta a dismisura la massa di informazioni che il medico deve gestire per garantire ai malati le migliori competenze. Poi, la questione etica, con riguardo sia ai nuovi diritti della persona malata, alla sua autonomia e autodeterminazione, sia alla necessità, in alcune situazioni nuovissime come la pandemia, di riallocare risorse limitate valorizzando e bilanciando la dimensione collettiva con quella codicistica tradizionalmente duale (medico–paziente). Infine la crescente pressione esercitata sulla sanità dall’economia, che impone una riflessione urgente circa l’impiego delle risorse umane disponibili e le sorti future del sistema sanitario pubblico fondato sui principi di universalità, uguaglianza e equità mentre si afferma sempre più un modello di sanità privata e commerciale basata sulle prestazioni.

Per concludere, dice Gristina, è necessario che i medici affrontino queste criticità se vogliono che la deontologia sia un utile strumento di lavoro nella gestione quotidiana della pratica clinica e una garanzia per i cittadini.

Guarda il video su You Tube


Leggi anche

Un dialogo aperto sulla deontologia medica oggi

Alla luce delle nuove sfide dell’agire medico: riflessioni e punti di vista a confronto

Condividi

Condividi questo articolo:

Ultimi articoli

La deontologia all’alba dell’intelligenza artificiale

Nuove norme scritte per preservare la professione medica: le riflessioni di Antonio Panti

Gli studi di equivalenza e di non inferiorità

Determinare la superiorità o equivalenza di un nuovo farmaco non è cosa semplice. Per una analisi critica degli studi...

Inquinamento atmosferico e salute: il ruolo delle cure di prossimità

Mettere in rete i medici di famiglia e i pediatri di libera scelta per fare prevenzione: Paolo Lauriola,...

I commenti sono chiusi.